Formule e funzioni di Excel

Perché ho bisogno di formule per lavorare in Excel? Microsoft Excel non è solo un programma per la creazione di fogli di calcolo. In realtà, questo è un potente strumento per lavorare con i dati tabulari. Il vantaggio più importante di MS Excel è costituito dalle funzioni integrate e dalla possibilità di creare formule per il calcolo. Queste formule possono essere molto semplici o molto complesse.
Come creare una formula in Excel
Utilizzo delle funzioni in Excel
Funzioni finanziarie di Excel
Funzioni di data in Excel
Funzioni matematiche di Excel
Funzioni statistiche di Excel
Lavorare con gli array in Excel
Funzioni dei database di Excel
Funzioni di testo Excel
Funzioni logiche di Excel

Come creare una formula in Excel

Gli utenti PC principianti spesso credono che sia molto difficile creare formule in Excel e, quindi, non utilizzare questa funzionalità dell’applicazione. Infatti, per padroneggiare i calcoli più semplici in Excel, è sufficiente passare un po ‘di tempo.

MS Excel ti consente di eseguire varie operazioni su tabelle di dati in due modi:

  1. Creare manualmente le formule.
  2. Utilizzando le funzioni di Excel incorporate.

Come creare una formula in Excel? Qualsiasi formula, scritta a mano o creata usando funzioni built-in, inizia con un segno “=”. Quindi vai direttamente al calcolo. Per comprendere il meccanismo per la creazione di formule, illustriamo questo con l’esempio più semplice.

C’è una tabella con il codice delle merci, la loro quantità e prezzo. Di fronte a ogni titolo, è necessario inserire l’importo totale del costo della merce. Pertanto, in ogni cella della colonna finale deve esserci un prodotto del prezzo per la quantità di questa merce.
Formule di Excel Creiamo una formula che moltiplicherà automaticamente il contenuto di queste celle.

    1. Posiziona il cursore nella cella D2.
    2. Nella riga della formula scrivi =B2*C2 e premi Invio.

Formule di Excel avanzate

Nella cella D2 apparirà il risultato della moltiplicazione dei contenuti delle celle B2 e C2.
Se si copia la cella D2, non viene copiato il contenuto della cella (numero 48), ma la formula.
Microsoft excel le formule
E questa formula cambierà automaticamente in base al numero di celle. Ad esempio, se la cella D2 viene copiata in D3, i numeri di cella nella formula aumentano di 1, ovvero la formula nella cella D3 assume la forma =B3*C3.
Formule di MS Excel
Nell’esempio sopra, è sufficiente scrivere la formula solo una volta e quindi copiarla nelle celle inferiori tirando l’angolo in basso a destra.
Formule di Excel di base
Se è necessario copiare non la formula, ma il contenuto della cella, è necessario modificare leggermente la formula inserendo il segno $ nei suoi elementi. Ad esempio, per la cella D2, questa formula assume la forma =$B$2*$C$2.
Come usare le formule di Excel
La figura mostra che il contenuto della cella è stato copiato, non la formula.

Puoi anche rendere invariata solo una parte degli elementi della formula. Ad esempio, moltiplichiamo la quantità di merci in ogni cella per il prezzo delle merci con il codice 111111. Per la cella D2, la formula è un esempio del modulo =B2*$C$2. Se questa formula viene copiata e incollata in un’altra cella, il secondo fattore rimarrà invariato. Cioè, in questo esempio la quantità di qualsiasi prodotto sarà moltiplicata per 12.
Formule di Excel con esempi
In questi esempi abbiamo considerato solo le formule più semplici. In effetti, possono essere con molti elementi, segni matematici, parentesi. È importante ricordare la priorità di eseguire calcoli all’interno della formula. All’inizio, l’azione viene sempre eseguita tra parentesi. Quindi vengono calcolati esponenziazione, moltiplicazione e divisione. E solo dopo questa aggiunta e sottrazione. Se si dubita di aver correttamente definito la sequenza di calcoli nella formula di Excel, racchiudere tra parentesi gli elementi necessari. Anche se possono essere omessi dalle regole della matematica.

A volte gli utenti dimenticano che la condizione obbligatoria per moltiplicare gli elementi della formula è la moltiplicazione del segno *, perché le regole della matematica consentono di omettere il segno di moltiplicazione. Ad esempio, la formula “(a+b)c” secondo le regole della matematica sarà considerata correttamente scritta, mentre Excel darà un errore. La formula in questo caso deve avere la forma =(A2+B2)*C2.

Utilizzo delle funzioni in Excel

Le funzioni in Excel sono un altro elemento importante di questa applicazione. Nella sua essenza, la funzione è un breve record delle formule usate frequentemente. Ad esempio, invece di scrivere la formula =B2+B3+B4+B5+B6, puoi usare la funzione =SUM(B2:B6). Ci sono molte funzioni, sono divisi in categorie. Con l’aiuto di questi, è possibile eseguire non solo calcoli matematici, ma anche eseguire calcoli statistici, finanziari, ingegneristici e molto altro.

Per i principianti, si consiglia di utilizzare la funzione guidata durante l’esplorazione delle funzioni di Excel. Puoi trovarlo facendo clic sull’icona della funzione situata vicino alla barra della formula o facendo clic sul triangolo nel menu principale di Excel accanto all’icona della somma.
Funzioni di Excel
Consideriamo un semplice esempio. È necessario calcolare l’importo totale per la colonna specificata. Usiamo per questo scopo una funzione che calcola la quantità nell’intervallo di celle specificato.

  1. Fare clic sulla cella in cui verrà indicato l’importo totale.
  2. Tocca l’icona della chiamata della funzione. Funzioni di Microsoft Excel
  3. Selezionare la funzione desiderata dall’elenco delle categorie e fare clic su OK. In questo caso sarà una funzione di SUM. Ogni funzione ha una breve descrizione di ciò che fa.
  4. Seleziona gli argomenti per la funzione. In questo caso, questo sarà l’intervallo di celle da D2 a D8.Funzioni di base di Excel
  5. Dopo aver fatto clic sul pulsante “OK” nella cella finale, viene visualizzato il risultato del calcolo dell’importo totale.

Per ciascuna delle funzioni di Excel nella procedura guidata della funzione, è possibile visualizzare un breve suggerimento o chiamare l’aiuto su questa funzione. La funzione selezionata può essere modificata nella barra della formula. È anche possibile inserire manualmente la funzione semplicemente digitandola nella barra della formula senza utilizzare la funzione guidata.

Funzioni finanziarie di Excel

È impossibile immaginare il lavoro di un commercialista, di un economista o di un finanziere in questa applicazione senza utilizzare le funzioni di Excel. Inoltre, le funzioni finanziarie possono essere utilizzate in altre professioni legate ai calcoli economici. Possono essere utili anche per gli utenti ordinari di computer domestici.

Per utilizzare una di queste funzioni, è necessario selezionare la sezione appropriata nella procedura guidata della funzione e fare clic sul pulsante “OK”.
Funzioni finanziarie in Excel
Nell’elenco apparso delle funzioni finanziarie, selezionare la funzione desiderata e fare clic sul pulsante “OK”.
Successivamente, in una nuova finestra, specificare gli argomenti della funzione e fare clic su OK.
Formule finanziarie in Excel
Prendiamo in considerazione un esempio di utilizzo di una funzione finanziaria. Uno degli elementi più ricercati di questa sezione è la funzione YIELD. Calcola la redditività dei titoli per i quali vengono pagati gli interessi ad una certa periodicità. Come usare la funzione YIELD?

  1. Seleziona la cella in cui risiederà il valore di questa funzione. Trova il YIELD nell’elenco delle funzioni finanziarie e selezionalo.
  2. Nella finestra degli argomenti, fare clic nel campo del primo argomento, quindi fare clic sulla cella con il suo valore. Il valore di questa cella apparirà nel campo argomento. Allo stesso modo, compila i campi rimanenti.Funzioni finanziarie di Excel con esempi
  3. Dopo aver fatto clic sul pulsante “OK” nella cella “YIELD”, viene visualizzato il valore calcolato di questa funzione.

Le funzioni finanziarie più comunemente utilizzate sono:

  • FV. Trova il valore futuro dell’investimento.
  • IRR. Tasso interno di rendimento
  • MIRR. Tasso interno di rendimento modificato.
  • IMPT. Pagamenti di interessi per il periodo specificato.
  • PV. Valore attuale degli investimenti.
  • RATE. Calcola il tasso di interesse su una rendita vitalizia.
  • EFFECT. Tasso di interesse effettivo.

Funzioni di data in Excel

Le funzioni di data e ora sono molto comode da usare quando sono richieste determinate manipolazioni con intervalli di tempo. Ad esempio, quando è necessario calcolare il numero di giorni da una data a un’altra, individuare il giorno della settimana a cui corrisponde la data specificata, aggiungere alcuni giorni o mesi alla data specificata e molto altro. Le funzioni di data e ora sono diverse decine. Considera nell’esempio più semplice come vengono utilizzate tali funzioni.

C’è una tabella con le colonne “Year”, “Month”, “Day”. È necessario aggiungere una colonna con una data nel formato dd.mm.yyyy.

  1. Fare clic sulla cella Data e chiamare la procedura guidata della funzione. Seleziona la categoria “Date & Time” e, nell’elenco delle funzioni, seleziona “DATE”.Funzioni della data di Excel
  2. Nella finestra degli argomenti inserire gli indirizzi delle celle “Year”, “Month”, “Day”. E fare clic su OK.Funzioni temporali di Excel
  3. Nella cella “Date” la data apparirà nel formato richiesto. Affinché la data venga visualizzata nelle celle rimanenti della colonna, è sufficiente copiare questa cella trascinando il mouse sull’angolo in basso a destra. Funzione giorno in Excel

Ecco alcune funzioni più frequentemente utilizzate da questa sezione.

  • DAY. Restituisce il giorno dalla data specificata.
  • EDATE. Conta la data nel numero specificato di mesi. Se si specifica un valore negativo per l’argomento Month, la funzione calcolerà la data che precede quella specificata.
  • EOMONTH. Visualizza la data dell’ultimo giorno del mese specificato.
  • HOUR. Converte il numero specificato in un orologio o seleziona solo ore dalla data selezionata.
  • NETWORKDAYS. Conta il numero di giorni lavorativi tra le due date specificate.

Funzioni matematiche di Excel

La sezione delle funzioni matematiche copre non solo i calcoli matematici, ma anche quelli trigonometrici. Questa è probabilmente la funzione più comunemente utilizzata. Una delle funzioni matematiche più famose è la funzione SUM. Consideriamo un esempio di utilizzo di questa funzione, quando è necessario calcolare la quantità di una delle colonne della tabella.

  1. Seleziona la cella in cui verrà localizzato l’importo richiesto, vai alla procedura guidata della funzione e seleziona la categoria “Math & Trig”.Funzioni matematiche di Excel
  2. Selezionare la funzione SUM in questa categoria e fare clic su OK.
  3. Digitare gli argomenti appropriati e fare clic su OK. Nella cella selezionata, viene visualizzato il valore della somma dei contenuti delle celle nell’intervallo specificato. Excel e funzione

Le funzioni matematiche comunemente usate sono le seguenti:

  • SUMIF. Conta la quantità nelle celle indicate, ma soggetta alle condizioni specificate.
  • ROUND. Visualizza il valore numerico arrotondato sul numero di caratteri specificato. Si applica solo a singole celle, non a un intervallo di celle.
  • PRODUCT. Conta il prodotto di numeri individuali o il contenuto delle celle specificate.
  • RANDBETWEEN. Visualizza un numero casuale nell’intervallo tra i valori specificati.
  • ROMAN. Converte i numeri arabi nelle celle indicate in numeri romani.

Funzioni statistiche di Excel

Come suggerisce il nome, le funzioni statistiche sono destinate all’analisi statistica dei dati nelle tabelle di Excel. Una gran parte di tali funzioni è utilizzata per l’analisi delle probabilità. Forse, queste funzioni sembreranno molto complicate, ma tra queste ci sono alcune funzioni abbastanza semplici che anche gli utenti normali possono usare nel loro lavoro.
Funzioni statistiche in Excel

  • AVERAGE. La funzione è progettata per calcolare il valore medio negli intervalli di celle. Inoltre, ci possono essere diversi intervalli. Nei calcoli, è possibile utilizzare anche intervalli e celle non contigui.
  • AVERAGEIF. La funzione è simile alla precedente, ma i valori per il calcolo della media sono selezionati in base alla condizione specificata.
  • MAX. Trova il valore massimo nell’intervallo di celle specificato.
  • LARGE. Trova il valore specificato dall’intervallo di celle. Ad esempio, è possibile trovare il secondo valore più grande o il decimo valore più grande dall’elenco.
  • MODE. Questa funzione trova nell’array di dati specificato il valore più comune.

Lavorare con gli array in Excel

Questo gruppo di funzioni consente di elaborare i dati da una matrice. Il risultato di queste funzioni può essere un valore o una matrice di valori. Per andare all’elenco delle funzioni per lavorare con gli array, è necessario andare alla categoria “Lookup & Reference” della procedura guidata della funzione. Le funzioni di matrice sono difficili da comprendere, ma in alcuni casi possono essere l’unico modo per risolvere complesse attività di Excel senza utilizzare una varietà di macro e formule lunghe.

Ad esempio, discuteremo l’uso della funzione TRANSPOSE. Converte l’intervallo orizzontale di celle in verticale e viceversa. La prima riga dell’array diventa la prima colonna del nuovo array e così via. Ad esempio, c’è una tabella con le linee January, February, March e il numero di giorni in ogni mese. È necessario trasformarlo in modo che i nomi dei mesi vadano orizzontalmente. Funzione trasposizione di Excel

  1. Seleziona la matrice di celle vuote con tre colonne e due righe.Funzione Transpose in Excel 2013
  2. Aprire la procedura guidata della funzione, trovare la categoria “Lookup & Reference” lì e selezionare la funzione “TRANSPOSE”. Clicca OK.Transpose function
  3. Seleziona tutti gli elementi dell’array iniziale con il mouse. Clicca OK. Lookup & Reference
  4. Per avviare la funzione, fare clic con il mouse sulla barra della formula e premere CTRL+SHIFT+ENTER. Questa scorciatoia dovrebbe terminare qualsiasi funzione per lavorare con gli array. Funzione di ricerca di Excel
  5. Il nuovo tavolo sarà simile a questo. Funzione di ricerca excel di Microsoft

Funzioni dei database di Excel

Il database in Excel è, infatti, ordinato dati. Per lavorare con queste funzioni, le tabelle devono soddisfare diverse condizioni.

  1. La tabella non dovrebbe contenere righe o colonne vuote. Non è possibile utilizzare celle unite.
  2. Ogni colonna deve avere un’intestazione. L’intestazione non dovrebbe contenere celle vuote o unite.
  3. I dati in ogni colonna devono essere rigorosamente dello stesso tipo. Cioè, sia numerico, o testuale, o data e così via. Le celle numeriche non possono essere vuote. In assenza di significato, lo zero viene messo lì.

Ad esempio, per utilizzare le funzioni del database, è possibile utilizzare la seguente tabella:
Funzione Db
Ciascuna delle funzioni per lavorare con i database utilizza tre argomenti:

  • Database. Questo è un complesso di celle interconnesse, in cui le righe sono record della tabella del database e le colonne sono campi.
  • Campo. Questa è la colonna della tabella che utilizza la funzione per calcolare. Può essere o il suo nome tra virgolette (ad esempio, “Price”), o il numero di questa colonna in ordine (ad esempio, 3 per la colonna “Price”).
  • Criterion. Questo è l’intervallo di celle con determinate condizioni. Deve contenere almeno un nome di colonna e una cella con la condizione sottostante.

Un esempio di una funzione di database è la funzione DCOUNT. Usandolo, puoi contare le righe nella tabella del database che soddisfano le condizioni specificate. Questa funzione è comoda da utilizzare in presenza di criteri complessi basati su formule.

Funzioni di testo Excel

Le funzioni di testo, come suggerisce il nome, sono progettate per funzionare con i dati di testo delle tabelle di Excel. Ma queste funzioni possono essere utilizzate nel lavoro con i dati numerici. Considerare il lavoro di una delle funzioni di testo in un semplice esempio.

C’è una tabella in cui il contenuto delle celle è scritto in maiuscolo. Devi convertirli in lettere minuscole. Formato della funzione di testo Excel

  1. Vai alla procedura guidata della funzione e seleziona la categoria “Text”. Selezionare la funzione LOWER e premere “OK”. Funzione di testo Excel
  2. Nella funzione argomenti visualizzati, specificare la cella di cui si desidera convertire i contenuti e fare clic su OK.Funzione inferiore in Excel

Ci sono molte altre funzioni per lavorare con i dati di testo.

  • CONCATENATE. Combina il contenuto di più celle specificate in una cella.
  • UPPER. Rende tutte le lettere nella cella maiuscola specificata.
  • PROPER. Capitalizza solo la prima lettera.
  • EXACT. Confronta i contenuti di due stringhe di testo con distinzione tra maiuscole e minuscole. Se il valore è lo stesso, la funzione restituisce “TRUE”. Altrimenti: “FALSE”.
  • TRIM. Rimuove tutti gli spazi extra ad eccezione del singolo.

Funzioni logiche di Excel

Le funzioni logiche sono una delle funzioni più comuni di Excel. Spesso, vengono utilizzati quando si eseguono calcoli finanziari. Le funzioni logiche controllano la validità delle condizioni date e, se le condizioni sono soddisfatte, la funzione produce il valore “True” e, in caso contrario, “False”. Tutti loro nel loro lavoro usano segni di confronto, come “=”, “<“, “>” e così via.
Per utilizzare le funzioni logiche nel lavoro, è necessario andare alla procedura guidata della funzione e selezionare la categoria “Logical”.Funzioni logiche in Excel
Consideriamo brevemente alcuni di loro.

  • IF. Questa funzione restituisce un risultato se la condizione specificata è vera e un altro risultato se falso.
  • TRUE. Questa funzione è utilizzata solo in combinazione con altre funzioni. Restituisce solo l’espressione logica “True” e non ha argomenti.
  • FALSE. Simile alla funzione TRUE, restituisce solo l’espressione logica “False”.
  • NOT. Cambia il valore logico ottenuto al valore opposto, sostituendo “True” con “False” e viceversaт.

Quindi, utilizzando MS Excel, è possibile creare rapporti e documenti finanziari, matematici, statistici e di altro tipo. L’applicazione consente non solo di generare questi rapporti, ma anche di crittografarli in modo sicuro. Gli esperti raccomandano vivamente di mettere la protezione contro l’accesso non autorizzato a file critici. Anche se in seguito perdi la chiave dei dati crittografati, puoi trovarli facilmente utilizzando speciali programmi di recuperare password Excel.