Formule e funzioni di base di Excel

Microsoft Excel è l’applicazione più comune utilizzata per i calcoli e la visualizzazione dei dati. Excel consente di automatizzare anche i calcoli più complessi. Conoscere le formule e le funzioni di base di questo programma ti consente di eseguire tutte queste attività molto più velocemente. È molto utile utilizzare le formule quando viene eseguito un gran numero di azioni dello stesso tipo con molte operazioni. Un utente inesperto di MS Excel non ha bisogno di conoscere tutte le funzioni integrate di questa applicazione, ce ne sono molte. Basta avere un’idea delle funzioni principali e usarle nella pratica. Ciò aumenterà notevolmente l’efficienza del lavoro con Excel.
Qual è la differenza tra una funzione e una formula in Excel?
Modi per inserire le formule
Formula della somma
Formula media
Formula per contare il numero di celle
IF booleano
Funzione per rimuovere gli spazi extra dal testo
Una funzione per trovare i valori massimo e minimo

Qual è la differenza tra una funzione e una formula in Excel?

Esistono due modi per eseguire calcoli in Excel: formula e funzione.

Una formula è un’espressione che calcola i valori di un intervallo di celle o di una singola cella. Ad esempio, =C1+C2+C3+C4 è una formula che calcola la somma dell’intervallo di celle da C1 a C4.  Formula in Excel
La cella C5 nella figura contiene una formula che somma i valori delle celle nell’intervallo.

Una funzione è una formula già pronta incorporata in Excel. Salva l’utente dal dispendioso inserimento manuale della formula. Ogni funzione ha il proprio nome, che è lo stesso di quello che fa. Ad esempio, la funzione = SUM(C1:C4) calcola la somma dell’intervallo di celle da C1 a C4.  Funzione Excel
Ogni funzione è composta da un nome e un argomento. Il nome della funzione è, infatti, il nome della formula che eseguirà determinati calcoli. Dopo il nome della funzione, i suoi argomenti, ovvero i parametri della funzione, sono scritti tra parentesi. Gli argomenti possono essere di diversi tipi, ad esempio logici, testuali, numerici.

Una formula può essere costituita da una o più funzioni. Per scrivere una formula, è necessario fare doppio clic sulla cella che conterrà il valore calcolato della formula. Quindi scrivi un segno di uguale e un’espressione che calcolerà il valore della cella.

Modi per inserire le formule

Esistono diversi modi per inserire formule in Excel. Ognuno di loro ha i suoi vantaggi.

  1. Il solito inserimento di una formula all’interno di una cella. Per utilizzare questo metodo, posizionare il cursore nella cella in cui si troverà il risultato della formula. Digita un segno di uguale e inserisci la formula. Quando si utilizzano le funzioni, iniziare a digitare il nome della funzione. Excel offrirà quindi un elenco di funzioni che iniziano con quelle lettere. Selezionare la funzione desiderata e premere il tasto Tab.  Digitando il nome della funzione
  2. Inserimento di una funzione nella scheda “Formulas”. Dal menu principale di Excel, apri la scheda “Formulas”. Premere il pulsante ” Insert Function “. Apparirà una finestra con un elenco di funzioni, in cui è necessario selezionare la funzione desiderata. Fare clic su OK. Inserimento di una funzione
  3. Selezione della funzione desiderata dal gruppo di funzioni nella scheda “Formulas”. Questo modo rapido per selezionare la funzione desiderata è utile se si conosce il tipo di funzione necessaria: finanziaria, logica, matematica e così via. Vai alla scheda “Formulas”, fai clic sul gruppo a cui appartiene la funzione e selezionalo dall’elenco fornito.Formulas  tab
  4. Utilizzando il pulsante “AutoSum”. Questo pulsante si trova nella scheda “Formulas” e nella scheda “Home”. Dopo averci cliccato, apparirà un elenco delle funzioni più utilizzate, ad esempio somma, media, massimo, minimo. Pulsante Somma automatica
  5. Incolla dall’elenco delle funzioni utilizzate di recente. Se di recente hai utilizzato la stessa funzione frequentemente, puoi selezionarla dall’elenco delle funzioni utilizzate di recente. Per fare ciò, apri la scheda “Formulas” e fai clic sul pulsante ” Recently Used “. Quindi selezionare la funzione desiderata dall’elenco proposto.Recently Used

Questi sono i modi più comuni per inserire le funzioni. Usane uno qualsiasi a seconda delle circostanze in cui usi la funzione, quindi sarai in grado di inserire le funzioni nei tuoi calcoli nel modo più efficiente possibile.

Formula della somma

Questa formula è usata molto spesso in Excel. Nel caso più semplice, il segno più + può essere utilizzato per calcolare la somma del contenuto delle celle della tabella. Ad esempio, troviamo la somma delle celle B2, B3 e B4. Per fare ciò, posiziona il cursore nella cella in cui si troverà l’importo totale e digita il segno di uguale = al suo interno. Quindi fare clic con il tasto sinistro sulla cella B2, fare clic sul segno +, fare clic sulla cella B3, fare clic sul segno +, fare clic sulla cella B4 e premere il tasto Enter. Find the sum
Dopo aver premuto Invio, il valore della somma apparirà nella cella finale. Tutto è molto semplice, ma, di regola, nessuno usa questo metodo in tali calcoli, perché esiste un metodo più veloce e più semplice.
Per automatizzare il calcolo della somma dei dati in Excel, esiste una funzione speciale che lo fa automaticamente. Questa funzione è chiamata SUM. Si scrive così: =SUM(numero1;numero2;…), dove numero 1, numero 2 e così via sono gli indirizzi delle celle da sommare. Se viene utilizzato un intervallo di celle, i due punti vengono inseriti tra la prima e l’ultima cella dell’intervallo. Ad esempio, puoi utilizzare questa formula SUM(В2:В6;B7:B9;B12). SUM formula
Per utilizzare questa formula, posizionare il cursore nella cella finale, digitare la combinazione SUM (B2: B6; B7: B9; B12) in essa e premere il tasto Enter.

Per sommare celle consecutive, puoi utilizzare la funzione di somma automatica, che si trova nel menu di Excel nelle schede “Home” e ” Functions “. Funzione di somma automatica
Seleziona semplicemente l’intervallo di celle nella colonna che vuoi sommare con il mouse e fai clic sull’icona di somma automatica. Sotto l’intervallo selezionato apparirà il valore della somma di tutte le celle.

Formula media

Ogni studente sa che per trovare la media aritmetica di più numeri è necessario sommarli e dividerli per il numero di termini. Ad esempio, troviamo la media aritmetica delle celle nell’intervallo da B2 a B4. Mettiamo un segno di uguale nella cella finale e scriviamo la formula: = (B2 + B3 + B4) / 3 e premiamo il tasto Invio.  Trova la media aritmetica
Il valore della media aritmetica apparirà nella cella finale. Questo metodo è piuttosto ingombrante e inefficiente. Fortunatamente, Excel ha una funzione speciale per il calcolo della media aritmetica. In generale, si presenta così: = AVERAGE (prima cella dell’intervallo:ultima cella dell’intervallo). Quindi in questo esempio, la funzione sarebbe simile a questa: =AVERAGE(B2:B4).  AVERAGE formula
Allo stesso modo, puoi calcolare la media aritmetica in una riga della tabella.

Usando questa formula, puoi trovare la media aritmetica non solo per celle consecutive. Puoi anche calcolare la media dei singoli intervalli. Per esempio, =AVERAGE(A1:C1;E1:H1).

Formula per contare il numero di celle

Spesso, quando si lavora con le tabelle, è necessario contare il numero di celle. A tale scopo, MS Excel dispone di una speciale funzione COUNT. Questa funzione conta il numero di celle nell’intervallo specificato. E solo celle con un valore numerico. Ad esempio, per contare le celle numeriche di una colonna nell’intervallo da B2 a B7, utilizzare la formula seguente: =COUNT(B2:B7) COUNT function
Si noti che il numero totale di celle nell’esempio sarà 5 perché l’intervallo contiene una cella non numerica. Puoi utilizzare più intervalli in questa formula separandoli con un punto e virgola. Per esempio, =COUNT(B2:B7;D4:D6).

La formula COUNTA viene utilizzata per contare il numero di celle non vuote di qualsiasi tipo. Ad esempio, la formula =COUNTA(B2:B7) nell’esempio precedente restituirebbe un valore di 6.

IF booleano

Questa funzione viene utilizzata per testare alcune condizioni e restituire risultati a seconda che la condizione da testare sia vera o meno. In tali formule è possibile utilizzare non solo i numeri, ma anche testo, altre funzioni e così via. In generale, la funzione IF è simile alla seguente: =IF(espressione logica; valore se vero; valore se falso).

Ad esempio, controlliamo il contenuto della cella B2. Se il suo valore è maggiore di 40, scriviamo “maggiore” nella cella finale. Se inferiore a 40, metti la parola “minore” nella cella finale. La formula sarà simile a questa: =IF(B2>40;”maggiore”;”minore”).  IF booleano
Si noti che gli argomenti di testo nella formula sono scritti tra virgolette in modo che il programma riconosca correttamente il testo.

Excel consente di utilizzare le funzioni IF annidate. In generale, una tale formula potrebbe assomigliare a questa: =IF(espressione logica; valore se vero; IF(espressione logica; valore se vero; valore se falso)). Qui vengono verificate due condizioni. Se la prima condizione è vera, viene scritto il risultato del primo argomento; se è falsa, la formula verificherà la condizione successiva.

Funzione per rimuovere gli spazi extra dal testo

Gli spazi extra non sono rari quando si utilizzano i valori del testo della cella. Soprattutto se copi informazioni in una tabella da altre fonti. Gli spazi extra nel testo non solo sembrano disordinati, ma possono anche causare errori quando tali celle vengono utilizzate come argomenti nelle formule. Per rimuovere gli spazi extra in Excel, c’è una speciale funzione TRIM.

Considera un esempio. La tabella data ha una colonna con un nome e un cognome. Nella prima cella il valore è scritto senza spazi extra, nella seconda cella lo spazio è all’inizio del testo, nella seconda cella lo spazio in più è tra le parole, nella terza cella lo spazio è a la fine della frase. Rimuoviamo questi spazi in modo che il valore di tutte le celle sia uguale al valore della prima cella nella colonna. Nella colonna successiva, inserisci il numero di caratteri nella cella.  Rimuovi gli spazi extra
Mettiamo i risultati della formula nella colonna A. Per fare ciò, nella cella A1, scrivi la formula =TRIM(B1). Trascina l’angolo inferiore destro della cella della formula per copiarla nelle celle successive della colonna. Si prega di notare che gli spazi extra verranno rimossi. Function TRIM
Copia i risultati nella colonna originale o elimina la colonna originale. Si noti che questa funzione non rimuove gli spazi unificatori.

Una funzione per trovare i valori massimo e minimo

Come indicano i nomi delle funzioni, trovano il valore minimo e massimo nell’elenco degli argomenti o all’interno di un determinato intervallo. In generale, queste funzioni si presentano così:
=MAX( numero1, numero2, …)
=MIN( numero1, numero2, …)
Di norma, la formula specifica gli intervalli di celle tra i quali si desidera cercare il numero massimo o minimo.

Queste funzioni prendono in considerazione solo le celle che contengono numeri e, ad esempio, il testo o le righe vuote vengono ignorate. Se l’intervallo di celle specificato non contiene numeri, queste funzioni restituiscono un valore pari a zero.

Considera un esempio. Trova il valore massimo nella colonna specificata. Function MAX

  1. Posizionare il cursore nella cella in cui si troverà il risultato della funzione.
  2. Scrivi una formula =MAX(C2:C9)
  3. Dopo aver premuto il tasto Enter in una determinata cella, apparirà il risultato della formula. Valore massimo

La funzione MIN funziona in modo simile.

Abbiamo considerato un elenco tutt’altro che completo di tutte le funzioni di Excel. È uno strumento così potente che è impossibile coprire tutte le funzionalità anche superficialmente in un articolo. Tuttavia, la possibilità di utilizzare anche questo piccolo numero di funzioni di base consente di lavorare con le tabelle in modo molto più efficiente.

E, naturalmente, non dimenticare di crittografare i documenti Excel riservati. Soprattutto se non sei l’unico ad avere accesso ai tuoi file. Anche se dovessi perdere la cifra, programmi speciali ti aiuteranno a recuperare password Excel dimenticata.